ULTIME NOTIZIE

27 febbraio 2018
Come superare la perdita di un animale domestico

1/7
Introduzione

Gli animali hanno la grande capacità di connettersi, in un modo tutto speciale, agli uomini. Ci sono accanto nei momenti di dolore e ci fanno le feste appena rientriamo a casa. Quando siamo stressati, basta una carezza al loro morbido pelo per farci tornare il sorriso e la quiete. Essi assorbono ogni nostro stato d’animo, avvertono il pericolo e capiscono se siamo in difficoltà. Un amico a quattro zampe ci capisce e ci comprende, riesce a consolarci e a farci gioire soltanto con lo sguardo. Per non parlare del fatto che ci fanno compagnia in momentidi solitudine e danno una marcia in più alla nostra giornata. Quando però sono loro a morire, il nostro cuore si spezza e sentiamo che il mondo si ferma. Se siete interessati a questo argomento, qui di seguito vi sarà spiegato come superare la perdita di un animale domestico.

2/7

Occorrente

        Tanta forza di volontà

3/7

Tempo

Il tempo è l’unica vera cura per alleviare il dolore. Bisogna riconoscere che perdere il proprio animale equivale a uno stato di lutto a tutti gli effetti, in quanto diventano parte integrante della nostra vita. Cani e gatti, in special modo, sviluppano una fortissima empatia con i loro padroni e una delle prime cose che viene a mancare quando questi animali muoiono è il contatto. Per sopperire a questa mancanza fisica, si può stringere forte un peluche o magari la loro copertina per cercare di sentirli ancora fisicamente accanto a noi. È un palliativo che certo non cura la ferita nel cuore, ma in qualche modo è rilassante e benefico.

4/7

Altri animali

In realtà la vera mancanza è un’altra, ed è ben più difficile da alleviare: sto parlando della mancanza d’amore. Sì, perché dopo un primo impatto con l’assenza fisica dovremo fare i conti con la perdita dell’amore che davamo e che ricevevamo. Sentirete il cuore gonfio di un amore interrotto, strappato via più o meno bruscamente e non saprete che farne. Per sopperire a questa perdita, sembrerà strano, ma un buon modo può essere quello di prendersi cura di un altro animale. Se ne avete già uno in casa, non dimenticatevi mai di lui e l’affetto che riversavate su quello che non c’è più, donateglielo; lui saprà certamente come ripagarvi. Se invece avete perso l’unico animale domestico che avevate, lasciate passare qualche tempo in segno di rispetto per la sua morte e prendetene un altro.

5/7

Dialogo

Non c’è miglior cura, per far guarire la perdita dell’amore, che un nuovo e rinnovato amore. Accompagnate la fine della vita del vostro animale domestico in ogni istante; se ne avete la possibilità, siate voi a seppellirlo. Ditegli pure addio, perché tanto, in virtù di quel patto di fedeltà e amore, lui non andrà mai via. Rimarrà, anzi, sempre nel vostro cuore gioendo della vostra gioia. Se vi fa bene, parlatene con chi può capirvi, sfogatevi e lasciate fluire via il dolore. Lasciate che il tempo passi e gioite, ogni giorno, perché avete avuto in dono il tempo speso insieme. Sarete guariti quando, ripensando al vostro amico, finalmente sorriderete.

6/7

Guarda il video

https://youtu.be/l2uOSrNma_s

7/7

Consigli

Non dimenticare mai:

        Ricordatevi in ogni momento di non sentirvi in colpa; lo avete amato tantissimo e avete fatto tutto ciò che era possibile.

www.ilfidocustode.it

Servizio di :

-cremazione animali d’affezione  con riaffido delle ceneri .

- sepoltura animali d’affezioe in uno splendido parco dedicato . 

#ultimogestodmore #amoreperglianimali #nonsaretemaisoli #amore #cremazioneanimali #cimiteroanimali

VIDEO

ARCHIVIO NOTIZIE

SEGUICI SU FACEBOOK

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER ISCRIVITI